Questo sito utilizza cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina informativa sulla privacy.

Se vuoi saperne di più CLICCA QUI
Chiudendo questo banner e navigando sul nostro sito acconsenti all'uso dei cookie in accordo ai termini di questa policy.

Ok

CoronaVirus e acqua potabile: cosa sapere

In: Depuratori e qualità della vita Il: Commento: 0 Visto da: 333

In questi giorni si diffonde la paura per il coronavirus e molti si domandano se l'acqua che scorre nelle nostre case possa rappresentare un veicolo di propagazione dell'epidemia.

Manteniamo la calma e affidiamoci alle informazioni che ci danno le autorità sanitarie: non c'è nessuna indicazione che l'acqua trasmetta il virus, così come gli alimenti.

In ogni caso ricordiamo che l'acqua dei nostri acquedotti è controllata e sottoposta a procedimenti che la rendono sicura.

Per dare qualche informazione in più e contribuire a diffondere cultura dell'acqua, ricordiamo che si usano 2 sistemi per fermare virus e batteri: la clorazione e la sterilizzazione tramite raggi UV.

La clorazione la sperimentiamo spesso quando beviamo l'acqua e sovente riscontriamo quel caratteristico sapore e odore. La clorazione fai da te non è consigliabile perchè le quantità da usare per poter abbattere la carica batteria devono essere molto elevate e quindi l'acqua non è poi bevibile se non viene poi trattata per eliminare cloro e residui.

La soluzione quindi più adatta da adottare nelle nostre case è l'utilizzo dello sterilizzatore a raggi UV che permette di eliminare fino al 99,9% degli organismi, virus e batteri compresi.

Sul nostro blog trovate approfondimenti sugli sterilizzatori UV e la disponibilità di modelli sul nostro sito.

Commenti

Lascia il tuo Commento